Giubileo della Misericordia

I segreti di Castel Sant'Angelo

Arte & Cultura

A pochi passi da Piazza San Pietro, sulla sponda destra del Tevere si erge il meraviglioso Castel Sant’Angelo, uno dei monumenti più visitati di Roma. Costruito con la funzione di Mausoleo, fu fortemente voluto dall'imperatore Adriano e progettato dall’architetto Demetriano intorno al 123 e terminato un anno dopo la morte dell’imperatore da Antonino Pio.

Castel Sant’Angelo nella storia ha ricoperto diverse funzioni: mausoleo imperiale alle origini, castello fortificato della città fino a divenire luogo degli appartamenti papali. Castel Sant’Angelo vanta una collezione eterogenea di sculture e dipinti, conta di numerosi reperti marmorei, armi e mobili di provenienze diverse. Una curiosità: all'interno del Castello molti ambienti sono stati destinati alla detenzione di prigionieri.

Tra le carceri, ancora oggi visitabili, c’è quella detta Sammalò o San Marocco. Il condannato vi veniva calato dall'alto e a malapena aveva spazio per sistemarsi mezzo piegato, non potendo stare né in piedi, né sdraiato.

Da primavera all'autunno è possibile percorrere il famoso “Passetto”: un passaggio sopraelevato e fortificato che collega Castel Sant’Angelo al Vaticano, passando sulle Mura Vaticane. Il passaggio fu pensato per permettere al Papa di trovare rifugio in caso di necessità dentro al Castello. Si servì del passetto Alessandro VI Borgia durante l’invasione di Roma ad opera delle milizie di Carlo VIII di Francia nel 1494. Anche nel 1527 il Passetto fu fondamentale per Papa Clemente VII Medici per rifugiarsi durante il celeberrimo “Sacco di Roma” perpetrato dai Lanzichenecchi di Carlo VIII.

Dal 1925 Castel Sant’Angelo è la sede del Museo Nazionale di Castel S. Angelo ed ospita collezioni di arte e storia nonché cimeli dell’Esercito Italiano in una cornice monumentale restaurata per l’occasione. La vista dall'alto vi lascerà senza fiato!

Quando visiterete Castel Sant’Angelo vi consigliamo dei ristoranti economici dove pranzare o cenare a prezzi convenienti. Acquistate i Ticket del Giubileo e spendeteli nei seguenti ristoranti:

Vado Matto: un piccolissimo bistrot di cibo naturale e biologico per mangiare primi piatti, insalatone e panini anche per vegani e vegetariani.
Serafini: storico locale di Roma dove mangiare i piatti della tradizione gastronomica romana, come amatriciana, carbonara, gricia.
Della Pace: una meta ideale per fare un pausa e assaggiare i piatti della tradizione italiana: la classica lasagna, pasta alla carbonara, bucatini alla amatriciana.
Antichi Sapori: piatti caldi e freddi di carne e pesce, verdure alla griglia, cannelloni. Ingredienti scelti da consumare seduti o per un pranzo da asporto.

Prossimi eventi

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le novità del Giubileo della Misericordia